I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> Emergenza caldo

Emergenza caldo

Piano di prevenzione delle patologie da elevate temperature nella popolazione fragile e a rischio – Estate 2017

Data la riconosciuta criticità dell’effetto delle condizioni climatiche estive estreme sulle patologie e sulla mortalità, in particolar modo, della popolazione anziana, in linea con la DGR 554/2017, l’Azienda Ulss 9 Scaligera ha definito il piano di interventi per la “Prevenzione delle patologie da elevate temperature nella popolazione anziana” per l'estate 2017. Il piano dà continuità al lavoro svolto negli anni precedenti con il valore aggiunto dell’integrazione e della convergenza di approccio tra le tre ex Ulss territoriali, operando in sinergia con il Dipartimento di Prevenzione, i Medici di Medicina Generale, il Dipartimento di Emergenza, il Dipartimento per la Protezione Civile e i Servizi Sociali dei Comuni.

 

Il piano prevede:

Interventi di informazione alla popolazione.

Relativamente alle strategie adottate dall’Azienda è predisposta una campagna di informazione alla popolazione, tramite i mass media locali e gli strumenti multimediali aziendali (sito web, social network, circuito digital signage), per far fronte a eventuali stati di allerta comunicati dal sistema di allarme regionale. Inoltre vengono fornite informazioni e raccomandazioni relative alla prevenzione delle patologie da elevate temperature dirette alle fasce di popolazione a rischio.

E’ prevista la distribuzione di un nuovo volantino nelle sedi distrettuali e negli ambulatori di altri servizi dell’ULSS 9, contenente raccomandazioni chiare e informazioni dirette alle fasce di popolazione a rischio. Il medesimo volantino trova declinazione anche sui medesimi strumenti multimediali. Nel volantino è indicato il numero verde unico Regionale cui il cittadino può rivolgersi per informazioni.

Nel sito internet del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Ulss 9, oltre all’opuscolo, sono presenti ulteriori approfondimenti sulla prevenzione delle patologie da elevate temperature, quali informazioni sui soggetti a maggior rischio, suggerimenti contro il caldo e su come comportarsi in caso di ondate di calore o di colpo di calore, sia per i soggetti fragili che per i lavoratori che operano in situazioni particolari (lavori all’aperto, agricoltori, addetti alla raccolta di frutta o verdura nei campi e/o in serra ed operai dei cantieri edili e stradali).

 

Identificazione della popolazione suscettibile e azioni pro-attive dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta.

I medici di medicina generale individuano tra i pazienti ultra 75enni e/o inseriti nelle cure domiciliari i fragili nell’ambito della prevenzione delle patologie da elevate temperature.

La Centrale Operativa Territoriale (COT) si fa carico di inoltrare ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta eventuali segnalazioni di condizioni di fragilità che pervenissero da altri operatori sanitari e sociali operanti sul territorio o dai cittadini stessi.

Medici di medicina generale e pediatri potranno, per prevenire il decadimento delle condizioni di salute in persone già fragili, proporre protocolli di Assistenza Programmata Domiciliare; segnalare ai distretti situazioni di particolare necessità assistenziali o richieste di valutazioni per inserimento in residenzialità temporanea; segnalare alla Centrale Operativa Territoriale situazioni di particolare necessità sociale, evidenziata nell’ambito della attività di Cure Primarie, per successiva attivazione dei Comuni per gli interventi di competenza.

Ampia diffusione dell'avviso di allarme climatico. Inviato dalla Sala operativa di Protezione Civile-COREM della Regione, l’avviso viene inoltrato, in breve tempo, tra gli altri a tutti i medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta dell'Ulss 9, ai medici della Continuità Assistenziale, ai Centri Servizio per Anziani non autosufficienti, alle centrali dell’assistenza domiciliare, ai Comuni afferenti all'Ulss 9 Scaligera.

L’ampia diffusione dell’allarme climatico ha lo scopo di richiamare maggiormente l’attenzione degli operatori sanitari e sociali su quei cittadini, da loro conosciuti, che possono andare incontro a complicazioni nel caso di prolungate ondate di calore.

 

Accesso tempestivo a posti letto di residenzialità temporanea, per venire incontro alle esigenze di un ingresso da domicilio, in tempi brevi, in una struttura protetta, al fine di sostenere situazioni particolarmente impegnative legate a condizioni morbose aggravate dalla situazione climatica in utenti con condizione sociale problematica.

 

Collegamento con i Servizi Sociali dei Comuni del territorio. È stata definita una rete tra Comuni e Ulss 9 per le segnalazioni di cittadini in condizione di fragilità socio-sanitaria. Questo network consente una presa in carico integrata e sinergica delle situazioni complesse. Attraverso il network saranno mappate inoltre le iniziative (di Amministrazioni Comunali e Associazioni di Volontariato) attivate sul territorio per dare sollievo e aiuto ai soggetti fragili nel caso di ondate di calore.
 

Ricezione delle segnalazioni di condizioni di fragilità, rilevate dagli operatori sul territorio, 7 giorni su 7. Al fine di garantire continuità nella presa in carico, le Centrali Operative Territoriali, nelle tre sedi di Verona, Bussolengo e Legnago, sono indentificate quale punto di riferimento per raccogliere segnalazioni di condizioni di fragilità che necessitano un’ attivazione della rete dei servizi territoriali.

Nello specifico possono rivolgersi alle Centrali Operative Territoriali gli operatori di Regione (compresa la centrale che gestisce il numero unico regionale), Comuni, Continuità Assistenziale, Pronti Soccorso Aziendali e SUEM 118. Le segnalazioni ricevute dalle centrali operative territoriali saranno indirizzate ai servizi competenti per le valutazioni necessarie e l’eventuale presa in carico.

Link utile:

http://www.salute.gov.it/portale/caldo/homeCaldo.jsp

 

https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=7519

Ultimo aggiornamento: 13-6-2017
Condividi questa pagina:
 
Rassegna stampaPropone il monitoraggio quotidiano di un ampio numero di testate giornalistiche locali e nazionali Guarda adesso